Home

  • Chi è lo psicologo?

Lo psicologo è un professionista che lavora nel campo della salute e del benessere mentale. Il suo percorso formativo ha inizio con il conseguimento della laurea magistrale in psicologia, a cui fanno seguito poi lo svolgimento di un tirocinio post lauream della durata di un anno e l’esame di stato di abilitazione. Solo in seguito può procedere con l’iscrizione all’Albo professionale degli psicologi, passo obbligatorio per poter esercitare la professione.

Per poter poi acquisire l’ulteriore titolo di psicoterapeuta, in accordo all’art. 3 della Legge 56/89, ha intrapreso un percorso di specializzazione della durata di almeno quattro anni presso una scuola di psicoterapia riconosciuta dal M.I.U.R, al termine della quale ha ottenuto il titolo di psicoterapeuta e l’abilitazione all’esercizio della psicoterapia.

  • Perché rivolgersi ad uno psicoterapeuta?

Il colloquio clinico con uno psicoterapeuta è una particolare forma di dialogo ben diversa da quelle a cui siamo abituati normalmente e con cui ci intratteniamo tra parenti, amici e colleghi di lavoro. Si tratta infatti di un incontro fra un professionista che mette a disposizione la propria formazione, la propria competenza ed i propri strumenti, ed una persona che cerca supporto per gestire una situazione di sofferenza, per dare una risposta alle proprie domande o per dare un senso alla sua storia di vita.

All’interno di un percorso psicoterapeutico il racconto della persona viene accolto attraverso un ascolto attivo e non giudicante. Il luogo stesso dell’incontro, lo studio del professionista, assume il ruolo di un ambiente sicuro e protetto, in cui ci si può sentire liberi di comunicare le proprie sensazioni interiori. Un’ulteriore forma di protezione verso il paziente, nell’ambito terapeutico, è legata al fatto che tutto ciò che emerge all’interno di un colloquio psicologico, sia svolto di persona che in modalità online, è coperto dal segreto professionale (art. 11 del Codice deontologico degli psicologi italiani ). In una condizione di questo tipo è possibile esplorare le proprie dinamiche ed il proprio mondo interno, entrare in contatto con le proprie emozioni ed i propri vissuti, conoscere e valorizzare le proprie risorse e la propria forza, dare voce ai sintomi ed alla sofferenza.

Lo psicoterapeuta può fornire un supporto:

  • qualora si desideri acquisire una conoscenza di sé stessi più profonda ed una maggiore consapevolezza del proprio funzionamento interno e delle relazioni con gli altri;
  • se si affrontano particolari momenti critici, di cambiamento nella propria vita, e si avverte la sensazione di non riuscire a gestirli da soli;
  • in caso di separazioni, divorzi o interruzione di una relazione sentimentale;
  • in presenza di particolare sintomatologia che interferisce con il normale svolgimento della propria vita e delle normali attività quotidiane, come ad esempio sintomatologia ansiosa, attacchi di panico, disturbi del sonno, umore depresso, perdita di energia e voglia di fare;
  • qualora ci si accorga di difficoltà relazionali, amicali e lavorative;
  • problematiche familiari;
  • lutti e perdite significative.
Creatività e razionalità